• Mar. Mag 28th, 2024

Cosa c’è da sapere sulla tenia del cane

DiRedazione

Ago 4, 2023
tenia cane

I cani, sfortunatamente, possono essere facili prede per un gran numero di parassiti. Alcuni sono facili da notare perché si muovono sulla sua pelle, come ad esempio le pulci o le zecche. Altri invece sono piuttosto problematici perché infestano il cane dall’interno, trovando riparo nel suo apparato digerente. In questa tipologia di parassiti spicca la tenia nel cane, che può essere pericolosa persino per l’uomo. Per questo è fondamentale imparare a riconoscere i suoi sintomi.

Se volete sapere di più su come difendere il cane dalla tenia continuate a leggere il nostro articolo.

Come riconoscere la tenia

La tenia, o cestode, è un parassita dall’organizzazione strutturale particolare. Quando entra in contatto con un cane, si sposta nell’intestino dell’animale, dove si ancorizza alle pareti interne per iniziare il suo processo nutritivo. Successivamente, il parassita subisce un processo di suddivisione, a partire dall’estremità della coda. Si segmenta in numerose parti, che finiscono nelle feci e vengono eliminate dall’organismo dell’animale. Questi segmenti possono infettare ulteriori cani e successivamente creare una nuova tenia all’interno del loro intestino. Questo rappresenta un ciclo continuo, ed è per tale motivo che è essenziale prevenire che i nostri cari amici a quattro zampe entrino in contatto con le feci di altri cani.

Il sintomo principale indotto dalla tenia è il prurito, con particolare intensità nell’area anale. Questa sensazione di prurito è causata dall’espulsione dei segmenti del parassita che infesta l’intestino dell’animale. Per avere una conferma definitiva della presenza della tenia, è necessario esaminare un campione delle feci del cane. Solitamente, questo compito è affidato al veterinario di fiducia. Oltre al prurito, è importante osservare anche altri sintomi, come dissenteria e vomito. Il cane potrebbe anche manifestare una rapida perdita di peso, un ulteriore segnale da non trascurare.

Cosa fare se il cane ha la tenia

Qualora il cane avesse contratto la tenia, non bisogna preoccuparsi eccessivamente. Le soluzioni disponibili in questo momento sono davvero molte, e in pochi giorni il cane può essere completamente liberato da questo fastidioso parassita intestinale.

Dovrà necessariamente essere il medico veterinario a prescrivere la cura da utilizzare per eliminare il prima possibile la tenia. In base all’età del cane e al suo peso, lo specialista sarà in grado di dirci che tipo di medicine utilizzare. Inoltre, è importante sapere quale dosaggio usare. Una dose troppo bassa potrebbe non avere effetto, mentre una troppo alta potrebbe al contrario provocare importanti effetti collaterali.

Dopo aver eliminato la tenia, inizia un nuovo periodo di prevenzione. Il cane dovrà essere tenuto il più possibile lontano da situazioni che potrebbero portare a un nuovo contagio.

Tenia ed esseri umani: si può trasmettere?

Purtroppo sì, la tenia può essere trasmessa anche agli esseri umani. La prevenzione è molto semplice: basta fare attenzione quando si toccano le feci del cane, usando guanti e lavando per bene le mani dopo ogni possibile contatto.

I resti della tenia nel tempo possono essersi nascosti anche nella terra. Per questo è necessario fare la massima attenzione con i bambini. Giocando con la terra, potrebbero portare le mani alla bocca, soprattutto quando sono molto piccoli. Consigliamo di insegnar loro a lavarsi bene le mani fin dalla più tenera età.

I sintomi possono essere simili a quelli provocati nei cani, come il forte prurito. Per verificare se qualcuno avesse contratto la tenia, andrebbe effettuata una scrupolosa analisi delle feci.

Redazione
artigianrik.it è un blog di informazioni di ambiente, natura, cultura, tecnologia & web, salute, turismo, food e news. Cerchiamo di offrire i migliori consigli ai nostri utenti e rendere la nostra passione, per la notizia e la scrittura, un qualcosa da poter condividere con tutti. Puoi contattarci tramite E-mail a: onlyredazione[@]gmail.com